Via Breve n.2, 06063 Magione (PG) 338.5291744

Corso Suzuki di Pianoforte

Corso di pianoforte con metodologia Suzuki

Il Corso di Pianoforte con metodologia Suzuki si rivolge a bambini a partire dai tre anni di età ed è tenuto da Silvia Moretti (Diploma di 5° livello dell'European Suzuki Association e membro dell'Istituto Suzuki Italiano). Le lezioni si svolgono dal 1° settembre al 30 giugno presso la sede dell'associazione, con cadenza settimanale.

Imparare a suonare il pianoforte con la stessa naturalezza con cui ogni bambino impara a parlare la propria lingua madre: questo è l'obiettivo che si propone la metodologia Suzuki, creando le condizioni perchè ciò si realizzi in ogni famiglia.

Il genitore accompagna il bambino nel suo percorso, assiste alla lezione e si esercita a casa con il proprio figlio, condividendone i successi e diventando il più stretto collaboratore dell'insegnante.

Si comincia con l'esecuzione di melodie popolari per sviluppare le abilità musicali che, sempre sotto forma di gioco, stimolano tutte le capacità del bambino (coordinazione dei movimenti, memoria, intuito, astrazione, ...).

Si prosegue affrontando brani dapprima semplici poi via via più elaborati dei più importanti compositori, come Bach, Mozart, Beethoven, Chopin, Debussy, Bartók.

Nel corso dell'anno vengono realizzati tre concerti nei quali tutti gli allievi hanno l'opportunità di provare il piacere di suonare in pubblico.

"Il mio sogno è che tutti i bambini del mondo possano divenire degli esseri umani degni di questo nome, degli esseri felici, degli esseri con delle capacità superiori. Tutte le mie energie convergono a questo scopo perchè sono persuaso che tutti i bambini nascono con queste potenzialità."

Shinichi Suzuki

La metodologia Suzuki

La metodologia Suzuki si basa sull'insegnamento e sugli scritti del Maestro Shinichi Suzuki, che per primo applicò circa 50 anni fa alla didattica del violino il metodo da lui stesso chiamato "Della Madre Lingua".

Questa metodologia si è poi diffusa in tutto il mondo per insegnare il violino, il pianoforte, il violoncello, l'arpa, la chitarra e il flauto a bambini di 3 o 4 anni e anche più piccoli.

Il Maestro Suzuki era convinto che tutti i bambini nascono con un talento potenziale enorme e che le capacità di ognuno possono essere sempre sviluppate.

E' quindi dovere di genitori ed insegnanti fare in modo che le grandi potenzialità di ogni bambino non vengano sprecate. L'interesse del Maestro Suzuki era rivolto all'educazione complessiva del bambino e il suo metodo può essere applicato a tutti gli aspetti dell'apprendimento, egli comunque era convinto che la musica ha in sè qualità particolari che favoriscono lo sviluppo della sensibilità.

"Tutti i bambini giapponesi parlano giapponese" è l'affermazione che Shinichi Suzuki amava ripetere a dispetto della sua apparente banalità per spiegare l'efficacia del metodo con cui tutti i genitori del mondo insegnano a parlare ai propri figli la madre lingua. Senza accorgersene in ogni famiglia si ripercorrono alcune fasi di un processo che si possono così schematizzare:

  1. Tutti i bambini sono circondati dalla propria madre lingua fin dalla nascita ed acquisiscono familiarità con essa prima di cominciare a parlare.
  2. I genitori insegnano ai propri figli a produrre i primi suoni incoraggiandoli mediante una costante ripetizione.
  3. Ogni volta che il bambino parla il genitore reagisce con felicità, incoraggiamento ed entusiasmo.
  4. Si ha un progresso naturale per mezzo dell'esercizio giornaliero.
  5. Ogni nuova parola diventa più facile da pronunciare e da ricordare e il bambino è felice della sua nuova capacità di esprimersi e di comunicare con gli altri.

Shinichi Suzuki ha applicato i principi dell'apprendimento "DELLA MADRE LINGUA" all'insegnamento di uno strumento musicale e da tali principi derivano le caratteristiche fondamentali del suo metodo: coinvolgimento del genitore che lavora in stretta collaborazione con l'insegnante, inizio ad una età molto precoce, importanza del circondare il bambino di musica, importanza dell'esercizio giornaliero che porta a costanti progressi tramite il superamento di una difficoltà alla volta, e importanza del comportamento del genitore e dell'insegnante che devono essere gentili, pazienti, incoraggianti, basandosi sull'amore ed il rispetto per il bambino.

Insegnante

Silvia Moretti

Interessata alla didattica pianistica e musicale, specialmente nella sua funzione educativa per il bambino, ha frequentato i corsi per l'insegnamento del pianoforte con metodologia Suzuki al British Suzuki Institute in Inghilterra (1°, 2° e 3° livello). Ha terminato gli studi all'Istituto Suzuki Italiano dove ha conseguito, prima italiana, il "5° Livello" per l'insegnamento del pianoforte dell'European Suzuki Association.

Galleria fotografica

Associazione Culturale Doremilla © 2013 All Right Reserved
Sito realizzato da Marco Panichi